Le tante sfaccettature dell’Umanità. Una tematica inerente leDebolezze dell’essere umano”.E come meglio raccontarle se non soffermandosi e mettendo in ironico risalto il “peccare dell’uomo”? Da Eva, la Prima Donna, alla Suora di un centro anziani, passando per una telefonista di chat erotiche mascherata da Terapeuta, o per un giovane Autistico inconsapevolmente pluriomicida, tutti i personaggi sono supervisionati da una Pietà Celeste un po’ sui generis.La location, dove sono dislocati i vari tavoli per una cena seduta e servita, gestita da uno stravagante “Adamo”, diventa ora il Girone dei Golosi, ora quello dei Superbi, in una dinamica di turnazione e rotazione ritmata, con interazione fisica e verbale performer-spettatore durante l’intero dispiegarsi della serata.Nel finale, la presenza di una busta ai tavoli impegna il pubblico in una sorta di interazione nell’interazione. Un metateatro giocoso ed allegramente competitivo tra le varie tavolate che fa da cornice al di-svelamento finale narrato da Belzebù in persona e condito da brindisi e foto per i vincitori.